La Città in Comune è un’associazione politica e culturale che dal 2013 opera nel Comune di Tivoli. L’associazione seppur civica si è sempre collocata nell’area progressista, cercando di declinare in azione alcune parole-concetti-chiave, quali apertura, dialogo, condivisione, cittadinanza, inclusione, pluralismo, democrazia, innovazione, territorio, solidarietà, cooperazione, trasparenza, legalità.

“Una delle grandi sfide politiche e culturali del prossimo futuro sarà riuscire a tenere insieme la partecipazione con la sostenibilità ambientale, economica, sociale e l’innovazione sociale.

In questi anni ci stiamo accorgendo che lo Stato, le Istituzioni e la mano invisibile del Mercato non sono sufficienti per generare un futuro migliore in una società che cambia in modo rapido e frequente.

Occorre il coinvolgimento della cittadinanza attiva, il rafforzamento del terzo settore e l’azione delle imprese Responsabili.

Riteniamo che sia giunto il momento di promuovere nella nostra comunità i temi dello sviluppo sostenibile, della generatività per coniugare valore economico, dignità del lavoro e tutela dell’ambiente.  Vi è la necessità di una visione che sostituisca rabbia, conflitto e paura con partecipazione condivisione, felicità e “ricchezza di senso” della vita.

A tal proposito abbiamo pensato di contaminare la comunità locale attraverso l’organizzazione di una iniziativa “Conoscere l’Economia Civile per una Città in comune, verso uno sviluppo possibile e sostenibile del nostro territorio” programmata per domani, mercoledì 11 dicembre, alle 17.30 presso  il Convitto Nazionale Amedeo di Savoia Duca d’Aosta a Piazza Giuseppe Garibaldi 4 a Tivoli, che vedrà la presenza del Professor Leonardo Becchetti, uno dei principali esperti dell’Economia Civile, con gli interventi di Paolo Ciani, Consigliere Regionale di Demos, Gianmarco Proietti, Assessore al Bilancio del Comune di Latina (organizzatori ad Aprile dell’iniziativa “L’Economia Civile per le Città”)  e Mauro Rodolfo Salvatori, Direttore Generale della Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini (primo Ente sovracomunale in Italia a costituirsi Distretto di Economia Civile).

Per valorizzare la riflessione abbiamo cercato di stimolare la nostra comunità locale, in modo particolare cercando di coinvolgere i “soggetti” che risultano attuatori di Buone Pratiche sul Territorio”, dichiara il presidente Igor Bennati.