La Vis Subiaco pareggia nel recupero contro lo Zena. La squadra di Ferretti gioca meglio degli avversari, ma spreca numerose occasioni da rete. Ciaffi evita la beffa. Si torna in campo nel 2020, con il tecnico sublacense che recupererà giocatori importanti.

VIS SUBIACO-ZENA 2-2

(16esima giornata del campionato di Promozione 2019/2020 – domenica 22 dicembre 2019)

Vis Subiaco: Mastromattei, Stante, Proietti, Osuamadi, Di Marco, Molinari, D’Angiò, Di Feo (22′ pt Maschietti) (30′ st Trombetta), Basilico, Fabiani, Ciaffi. A disp.: Gigli, Iona, Ambrosetti, Pizzelli, Tocca, Pasqualoni. All.: Ferretti.

Zena: Clemenzi D., Cerini, Clemenzi A. (17′ st Forte), Vivirito, Giammaria, Aversa, Marini (36′ st Alessandrini), De Cenzo (45′ st Pepe), Giovanazzi, Perrone, Grassi. A disp.: Pellegrini, De Propris, Marini V., Contatore, Bravetti, Virgili. All.: Corbo.

Arbitro: Musumeci di Cassino.

Marcatori: 14′ st Di Marco (Sub), 16′ st e 28′ st Giovanazzi (Zen), 48′ st Ciaffi (Sub).

Note: ammoniti Basilico (Sub), Di Marco (Sub), D’Angiò (Sub), Stante (Sub) e Ciaffi (Sub).

Non delude le aspettative l’incontro di alta classifica nel girone B della Promozione tra la Vis Subiaco e lo Zena. Gara molto equilibrata con la Vis Subiaco che tiene il pallino del gioco nei minuti iniziali e Clemenzi deve anticipare Osuamadi in uscita bassa. Dalla parte opposta punizione insidiosa di Vivirito che sfiora il palo. E’ bravo Clemenzi a respingere di piede sulla conclusione di Basilico. A seguire Molinari su punizione sfiora il palo. L’uscita per infortunio di Di Feo complica i piani al mister Ferretti, già costretto a rinunciare a giocatori importanti. Clemenzi è ancora attento ad anticipare di piede Basilico, ma lo Zena cresce. Ancora Basilico si rende pericoloso con un tiro da fuori, poi sulla punizione di Fabiani è Di Marco di testa a non inquadrare lo specchio. Prima dell’intervallo splendido volo di Mastromattei a deviare sulla traversa la bordata di Marini.

Nel secondo tempo il ritmo non cala, anzi. Ciaffi sfiora subito il montante, Clemenzi alza sopra la traversa una punizione di Fabiani. La Vis Subiaco passa meritatamente in vantaggio al 14′ con il colpo di testa di Di Marco sull’angolo battuto da Fabiani. Neanche il tempo di esultare che arriva immediatamente il pareggio: cross di De Cenzo, tiro di Giovanazzi respinto da Mastromattei e nuovamente palla a Giovanazzi per il pareggio. Sulle ali dell’entusiasmo lo Zena avanza il baricentro, ma deve dire grazie al proprio portiere Clemenzi che sventa con un ottimo riflesso sul tiro da due passi di Basilico. Grassi è bravo ad entrare in area al 28′ e Maschietti lo atterra all’altezza del fondo campo, è rigore che Giovanazzi trasforma spiazzando Mastromattei. L’ultimo quarto d’ora è un assedio della Vis Subiaco: Basilico colpisce di testa ma manda fuori, stesso esito per Trombetta. All’ultima occasione tacco di Trombetta a liberare la conclusione di Ciaffi che scarica tutta la sua rabbia in porta per il 2-2 finale.