“In merito all’operaio dell`Hotel Palatino – il 41enne rumeno ritenuto un nuovo caso sospetto di contagio da coronavirus – non ci deve essere nessun allarmismo. L`uomo, che nella notte è stato trasferito dall’Ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli allo Spallanzani di Roma, non è mai entrato in contatto con i due soggetti che sono risultati positivi. Il virus si trasmette per stretto contatto diretto. La Asl di competenza Roma 5 ha rispettato le procedure operative previste e lo ha trasferito esclusivamente a scopo precauzionale. La situazione non desta preoccupazione”. Lo comunica in una nota l’Assessorato alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio.