Ci sono persone che sono nate per svolgere quella che, con il tempo, da professione si trasforma in missione: ho il privilegio di conoscerne una, l’insegnante di sostegno Franca Checchi.

Negli anni di esperienza maturati all’interno delle scuole non si è mai lasciata intrappolare dalle mura scolastiche: al contrario quelle stesse mura, per lei, hanno rappresentato un trampolino di lancio per affrontare nuove sfide.

Per quelli che amano il proprio lavoro come lei, non esiste separazione tra vita lavorativa e domestica e così, i pensieri per gli alunni incantevoli camminano con lei, nella sua vita. In molti casi la vera sfida è riuscire a trovare la chiave giusta: quella che consente ad ogni bambino di abbandonare ogni ritrosia, di sentirsi al sicuro.

Non è semplice riuscire a fare questo eppure c’è chi sa ascoltare il proprio cuore per trovare la via da seguire. Nasce così un libro tattile, pregiato, fatto a mano per Eva dalla sua insegnante.

Prima di descrivervi il viaggio meraviglioso all’interno di quello che, più di un libro, si presenta come uno scrigno, vi lascio prendere per mano dall’autrice stessa, attraverso le sue parole e la presentazione della sua opera speciale.

“Tra le pagine soffici di questa breve storia, si muovono dei valori che migliorano l’emotività del bambino. La lettura condivisa stimola i sensi, la creatività ed integra l’aspetto verbale.

Un libretto tattile, inoltre, offre ai bambini la possibilità di esplorare le immagini con gli occhi e con le mani, le quali inventano storie, raggiungono il sole, fanno solletico alle nuvole e accarezzano il cielo.

L’immaginazione diventa realtà, poiché c’è un “sentire” diverso, attraverso tutti i sensi.

Un libro sensoriale ci regala l’opportunità di leggere emozioni e stati d’animo; l’olfatto, infine, ci indica il sentiero dei profumi, degli aromi, della freschezza dei fiori.

Ecco perché ho scelto di ideare e realizzare un prezioso libretto tattile, donando a “qualsiasi fanciullo” la possibilità di tenere tra le mani un libricino realizzato con altro materiale, con colori e contrasti forti, che oltre a renderlo bello e piacevole, stimola i residui visivi ed affina la capacità cromatica.

Questo libello infine, promette a qualsiasi lettore di intraprendere un viaggio fantastico nel mondo dell’immaginazione e del sogno.”

Come avrete visto, si tratta di un libro sensoriale per un’anima talmente tenera da essere soffice come le nuvole, un trionfo di colori come un arcobaleno racchiuso in un piccolo scrigno.

Sulla copertina compare la nostra piccola Eva che si diverte a catturare le farfalle durante una giornata di sole, immersa in un giardino rigoglioso.

Eva è in ricerca e la sua insegnante lo sa bene tanto da scegliere di prenderla per mano in questo viaggio meraviglioso che altro non è se non la scoperta di sé e del mondo che la circonda.

Tutti noi siamo in scoperta e così anche Eva mentre corre su quei prati, tra cieli pieni di sole, quel sole che la fissa con sguardo attento e amorevole, case con tetti di cartoncino e finestrelle di bottoncini, notti illuminate da stelle di porporina argentea.

Nel libello tutto per lei, la dolce Eva potrà imparare a contare, a scrivere, si sentirà cullare verso sogni magici da una distesa di note rosa confetto per arrivare ad un cuore tutto rosso e gonfio: un cuore grande come il suo e quello della sua insegnante che ha ideato un mondo su misura per lei.

Prima di chiudere il suo libro, Eva stessa potrà scrivere la sua storia, tracciata soltanto dalla sua insegnante: un tuffo tra sogno, immaginazione e fantasia.

Sul retro invece una bustina di stoffa a quadrettini bianchi e rossi con all’interno una sorpresa: una lecca-lecca a dimostrazione che la scuola può essere la più dolce delle esperienze, se condivisa con un’insegnante speciale.