“Abbiamo deciso di convocare domani, in via d’urgenza, il tavolo della Regione Lazio sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro. Si terrà a Tivoli, a poca distanza da dove è avvenuto il tragico incidente che ha causato la morte di un operaio di 42 anni. Il settore dell’edilizia si conferma essere tra i più esposti alle morti bianche ed è necessario accelerare il percorso già intrapreso con le parti sociali e tutti gli altri attori in campo per rafforzare il sistema della prevenzione, della formazione e della vigilanza con interventi mirati”. Così in una nota Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro, Scuola e Formazione della Regione Lazio.
“Domani discuteremo di alcune specifiche proposte per contribuire a contrastare il fenomeno degli incidenti sul lavoro. Ci stringiamo al dolore della famiglia dell’operaio portando la solidarietà a nome dell’Istituzione regionale”, ha aggiunto.

“Bene la convocazione a Tivoli del Tavolo sulla salute e sicurezza sul lavoro voluto dall’assessore regionale Di Berardino. Dopo il tragico incidente che ha visto il decesso di un operaio a Tivoli Terme, questa convocazione è un importante segno d’attenzione da parte della Regione Lazio verso il territorio Tiburtino. Sarà importante ribadire in questo tavolo la necessità di proseguire le azioni volte alla prevenzione, la formazione e la vigilanza sui luoghi di lavoro, rafforzando la collaborazione con parti sociali, associazioni di categoria, imprenditori e lavoratori,
affinché diminuiscano sempre più disgrazie come quella di oggi”. Così in un comunicato Marco Vincenzi, presidente del gruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale del Lazio.

“L’ennesimo incidente avvenuto sul posto di lavoro apre una grande ferita nella comunità tiburtina. Un operaio ha perso la vita, a soli 42 anni, cadendo dal tetto di un capannone a Tivoli Terme. Mentre la dinamica dell’incidente è ancora da chiarire, rivolgo il mio più sentito cordoglio alla famiglia. Un pensiero anche all’azienda e a tutti i suoi colleghi”.
Così in un comunicato il consigliere regionale Laura Cartaginese (Lega).