Si è risolto in un lieto fine lo smarrimento di una coppia presumibilmente romana accaduto ieri, domenica 25 ottobre, nella zona che è conosciuta come Fonte Acqua del Piccione.

L’obiettivo dei coniugi era immergersi nella natura incontaminata, tra le meraviglie dei colori autunnali: per questo avevano parcheggiato l’automobile a Vallepietra, per poi proseguire a piedi lungo il sentiero che dalla città stessa conduce a Campo dell’Osso.

Ma qualcosa lungo il percorso è andata storto: uno dei due infatti ha subito una distorsione al ginocchio.

La preoccupazione della coppia non era tanto legata all’infortunio fisico, quanto al fatto che stava per calare la sera nell’incapacità di orientarsi esattamente.

Per questo i due hanno diramato l’allarme chiedendo aiuto, richiesta prontamente accolta dalla squadra dei VVF sublacense APS 14A.

La stessa infatti è partita nell’immediato, in un’ operazione congiunta con il corpo dei carabinieri del comune di Vallepietra, i guardiaparco, la Protezione Civile e il Drago 57 dei VVF che si è sollevato da Ciampino. Il tutto è avvenuto alla presenza del Sindaco del Comune di Vallepietra, Flavio De Santis.

L’operazione non era semplice, soprattutto per il pilota dell’elicottero che infatti ha sfidato il tempo correndo contro di esso e battendolo incredibilmente.

Il drago 57 infatti fatica a volare al calar della sera, non è abilitato ai voli strumentali per via delle effemeridi che consentono di sollevarsi solo dall’alba al tramonto.

Ma lo spirito che anima i vigili del fuoco è correre in soccorso, sempre, anche quando la sfida contro il tempo rende tutto complesso.

La squadra sublacense avrebbe impiegato un’ora infatti a raggiungere i coniugi a piedi, per questo, dopo essersi avvicinata il più possibile ai dispersi, ha continuato ad osservare la luce dell’elicottero che, ottenuta la posizione precisa tramite le coordinate GPS,  pian piano si posizionava in verticale.

Il coraggio e la voglia di adempiere al proprio dovere con passione, ha permesso al pilota di arrivare sul filo del rasoio, al calar del sole: nel giro di pochi minuti infatti la coppia è stata vericellata per poi essere trasferita a Ciampino, sana e salva.

Una storia questa quindi che non ha solo il sapore del lieto fine ma che lascia anche gli occhi pieni di meraviglia, nell’immaginare questo elicottero illuminato dai raggi del sole color rosso fuoco tipici del tramonto, quel rosso che capeggia fiero nello stemma dei VVF che evidentemente, paura non ne hanno mai!